Il tuo browser non supporta JavaScript o l' hai disabilitato.
logo le olivastre

Coltivare oggi
Il paesaggio del futuro

le Olivastre

le Olivastre nascono nel 2014 per iniziativa di tre donne che decidono di recuperare un oliveto secolare, in abbandono, sulle colline del lago Trasimeno in Umbria. L' idea si trasforma velocemente in un progetto più ampio, sostenuto dai volontari dell' Associazione: recuperare i terreni incolti o in abbandono del Trasimeno, tutelare e promuovere il paesaggio agrario, valorizzarne le virtù agroalimentari.

Sfidare l' incuria e trasformare l' incolto attraverso la cultura del recupero: queste le nostre parole chiave.

Paola Sticchi


Un passato da archivista, Paola è tra le socie fondatrici. In campo, si occupa prevalentemente delle potature, gestione dell'oliveto e produzione dell' olio. Come presidente dell' Associazione, sin dal 2014, ricerca e propone progetti, obiettivi e nuovi orizzonti.

Sogno nel cassetto: un frantoio per le Olivastre

Emanuela De Stefanis


Socia fondatrice e vice presidente dall' inesauribile energia. Come professionista dell' analisi sensoriale dell'extravergine, Emanuela guida le Olivastre nella ricerca della qualità dell' olio. La sua empatia rafforza la coesione fra i soci e crea relazioni positive.

Sogno nel cassetto: una sede, grande e accogliente, per le attività sociali

Antonella Panciarola


Consigliera dal 2017, traghetta l' Associazione nella selva degli adempimenti amministrativi e nella gestione delle risorse. In campo, si occupa prevalentemente della cura dello zafferaneto e della produzione della spezia. Antonella è uno spirito libero, ma con i piedi ben saldi a terra.

Sogno nel cassetto: far conoscere i prodotti del territorio a un mondo più ampio

L' Oliveto Ritrovato

Due ettari di oliveto secolare sulle colline di Passignano, poco fuori le mura della Rocca medievale, sono stati riportati in produzione. La Dolce Agogia, cultivàr autoctona del Trasimeno, fa da protagonista di un rinnovato paesaggio agrario.

Zafferaneto di S. Feliciano

Sulle rive del Trasimeno, un piccolo orto a conduzione familiare, a rischio di abbandono, è stato progressivamente trasformato in zafferaneto. La lavorazione totalmente manuale, dalla pulizia delle erbacce alla raccolta all' essiccazione, garantisce una produzione in stimmi purissimi di alta qualità.

Laboratorio Trasimeno

Una serie di attività per diffondere, attraverso la socialità, la cultura del paesaggio e delle sue specificità agroalimentari: corsi di potatura dell' olivo, corsi di introduzione all' analisi sensoriale dell' olio EVO, passeggiate in oliveto e zafferaneto, momenti di convivialità.

Adotta un Olivo

Diventare genitori adottivi di un olivo secolare è un gesto piccolo ma fondamentale per aiutarci a difendere la fascia olivata del Trasimeno.

Diventa Socio

Quando le comunità riscoprono la bellezza del territorio in cui vivono, cominciano a prendersene cura. Diventa protagonista di questa piccola rivoluzione.